Asterischi o non asterischi? Una questione di inclusivitĂ 

“L’attenzione, tutta politica, che l’uso dell’asterisco cerca di portare sull’utilizzo automatico e disinvolto di certe norme grammaticali, o di certe consuetudini linguistiche, può essere un grimaldello, uno strumento, piuttosto utile proprio in quanto polemico e immediatamente visibile, perchĂ© un certo sguardo culturale che ancora oggi domina i nostri rapporti sociali venga messo in discussione.”

Sulla banalità dell’asterisco nel linguaggio contemporaneo

“Il richiamo ad espedienti come l’asterisco, piuttosto che neutralizzare le discriminazioni, le sottolinea, le ripristina e ci divide. Nessuno di noi fa caso al genere maschile o femminile (gente o popolo) perchĂ© sappiamo che la sua applicazione è inclusiva e non escludente nessuno.”