Fenomenologia dell’imbecille. Norma ed eversione sui social network

“Certo, qualcuno mi dirĂ , sono io, qui, a peccare di classismo, se immagino chiunque condivida assurditĂ  o fake news sul web come appartenente a un ceto sociale inferiore – e quel qualcuno avrebbe ragione. Purtroppo, questi sono fenomeni del tutto trasversali al ceto d’appartenenza, e anche di recente ne abbiamo avuto prova.”