SuperNove

M’ama o non m’ama? La verità è che fa orbiting
M’ama o non m’ama? La verità è che fa orbiting

"Ci amiamo veramente così poco da accontentarci di amori spiccioli, inconcludenti, che non iniziano mai?"

Che cielo c’è, Luciana?
Che cielo c’è, Luciana?

"Passione. Passione Africa. Era per forza passione, amore verso una terra che ti ha saputo accogliere e ti ha reso madre e guida di tantissime anime."

Le mie risposte alle grandi domande… dei parenti al Cenone
Le mie risposte alle grandi domande… dei parenti al Cenone

"Durante il cenone della Vigilia, una coppia di zii curiosi chiede ai nipoti cosa facciano nella vita, ricevendo le risposte più variegate, a testimoniare la difficoltà nel mondo lavorativo di oggi dei giovani."

In ricordo di Bobbio, il filosofo dell’età dei diritti
In ricordo di Bobbio, il filosofo dell’età dei diritti

"E tuttavia Bobbio sapeva bene che il progresso morale non è continuo né tantomeno irreversibile e che l’unica affermazione certa è che “la storia umana è ambigua, e dà risposte diverse secondo chi la interroga e secondo il punto di vista da cui ci si mette per interrogarla. Ciononostante - prosegue il filosofo- non possiamo non interrogarci sul destino dell’uomo, così come non possiamo cessare dall’interrogarci sulla sua origine, il che possiamo fare soltanto scrutando, ripeto ancora una volta, i segni che ci offrono gli avvenimenti"

Djokovic, il tennista più uguale degli altri
Djokovic, il tennista più uguale degli altri

"Il caso Djokovic mi schiaffeggia, ricordandomi che c'è qualcuno un po' più uguale degli altri nel mondo."

Un senso
Un senso

"Ed effettivamente, a questa vita, è difficile trovare un senso. Ma perché questa non è la vita di nessuno, non l’abbiamo scelta, mai neanche lontanamente desiderata. Ci è capitata nelle mani una mattina di febbraio e da allora è diventata la nostra vita."

“Non è tutto oro quello che pubblico”
“Non è tutto oro quello che pubblico”

"Fedez e Chiara come non li abbiamo mai visti... O forse si."

previous arrow
next arrow
M’ama o non m’ama? La verità è che fa orbiting
M’ama o non m’ama? La verità è che fa orbiting

"Ci amiamo veramente così poco da accontentarci di amori spiccioli, inconcludenti, che non iniziano mai?"

Che cielo c’è, Luciana?
Che cielo c’è, Luciana?

"Passione. Passione Africa. Era per forza passione, amore verso una terra che ti ha saputo accogliere e ti ha reso madre e guida di tantissime anime."

Le mie risposte alle grandi domande… dei parenti al Cenone
Le mie risposte alle grandi domande… dei parenti al Cenone

"Durante il cenone della Vigilia, una coppia di zii curiosi chiede ai nipoti cosa facciano nella vita, ricevendo le risposte più variegate, a testimoniare la difficoltà nel mondo lavorativo di oggi dei giovani."

In ricordo di Bobbio, il filosofo dell’età dei diritti
In ricordo di Bobbio, il filosofo dell’età dei diritti

"E tuttavia Bobbio sapeva bene che il progresso morale non è continuo né tantomeno irreversibile e che l’unica affermazione certa è che “la storia umana è ambigua, e dà risposte diverse secondo chi la interroga e secondo il punto di vista da cui ci si mette per interrogarla. Ciononostante - prosegue il filosofo- non possiamo non interrogarci sul destino dell’uomo, così come non possiamo cessare dall’interrogarci sulla sua origine, il che possiamo fare soltanto scrutando, ripeto ancora una volta, i segni che ci offrono gli avvenimenti"

Djokovic, il tennista più uguale degli altri
Djokovic, il tennista più uguale degli altri

"Il caso Djokovic mi schiaffeggia, ricordandomi che c'è qualcuno un po' più uguale degli altri nel mondo."

Un senso
Un senso

"Ed effettivamente, a questa vita, è difficile trovare un senso. Ma perché questa non è la vita di nessuno, non l’abbiamo scelta, mai neanche lontanamente desiderata. Ci è capitata nelle mani una mattina di febbraio e da allora è diventata la nostra vita."

Quando la routine morde forte
Quando la routine morde forte

"Ci sono state, e ci sono ancora, molte routine nella mia vita che sembrano essere ripetitive e praticamente immutabili. Abbiamo bisogno di abitudini, per non annegare nei dettagli. Ma sorge spontanea la domanda, chi è il padrone, io o la routine?".

previous arrow
next arrow

Sii Nova

Fai nova

Pensa Nova

Articoli Recenti

Vuoi sapere chi siamo?

Iscriviti alla nostra newsletter

Dispaccio

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter e ricevere ogni Domenica le notizie della settimana e ciò che ti sei perso su Nova

Nova è casa,
Relazione,
Voglia di mettersi in discussione.
È diversità, confronto e argomentazione,
Voglia di cambiare le cose.
Respirare Bellezza.

Possiamo Farlo Qui Tutti Insieme!
Puoi farlo anche tu!
Vieni e fai parte anche tu di Nova

Green Pass e ‘Fata Verde’

“Dopo la ‘Fee Verte’ (‘fata verde’, soprannome per l’assenzio, ndr) di Ordinaire, abbiamo finalmente una nuova cosa ‘verde’ che desta parecchie polemiche in Italia. E, come saprete, amo la polemica. Soprattutto quella becera.”

Vengo anche io

“Da adolescente hanno provato a farmi sentire “diversa” convinti che una persona con disabilità non possa provare sentimenti o stimoli sessuali, ma io li mettevo subito al loro posto”.

LA NOSTRA ATTUALITÀ
LA TUA FINESTRA SUL MONDO

Respira questa libertà

“Sì, respira Zaki, appena quelle maledette porte si apriranno, respira.
Respira questa Libertà dal sapore pungente, noi respiriamo con te.
Respira, che poi torneremo a combattere, di nuovo, insieme.”

Continua »

Nova è uno sguardo nel mondo

Scopri le nostre pagine
di Scrittura Creativa

“Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie, perché siamo membri della razza umana. E la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento. Ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita!”

Robin Williams, da L'Attimo Fuggente

Tutte le volte in cui Dante mi ha insegnato ad essere libera

“Ecco perché, allora, la lettura di Dante Alighieri ci apre ad un modo nuovo di capire il nostro mondo interiore ed esteriore, perché ciò che lui ha fatto è osservare e osservarsi, porsi delle domande. Ma soprattutto, perché la Commedia è, quasi certamente, l’opera letteraria nella quale è più evidente quel meccanismo per il quale ciascuno noi tende a riconoscere la propria storia nelle storie che vengono raccontate per cercare risposte, magari trovare qualcosa che ci riguardi e che sia ancora presente, vicino, vivo.”

Dal cielo cadono sogni

“Mi sono venute in mente tutte le volte in cui ho indossato la libertà.
Ero vestita di parole e pensieri; e i colori erano quelli dei sogni”. 

Dio, non raccogliere dal mio nespolo

“Sai, Dio, quelle crepe sono piccole solo all’inizio. Ma se batti, e batti, e batti, e batti e ancora cazzo batti alla fine le cose si rompono. Le persone si rompono.”

“Dimentica il mio nome”

“Eppure, pur non volendo, tu del male me ne facevi lo stesso, specie quando, bisognoso e fragile, tornavi da me con la coda tra le gambe, un cane abbandonato col pelo ingrigito, infradiciato dalla pioggia”.

Siamo quello che diciamo?

“Come possiamo generare gentilezza, se non siamo, in primo luogo, gentili con noi stessi, prima ancora che con gli altri?”

La terra desolata è immobile: il mio pensiero aprilino a Samuel Beckett

“Nell’era del Covid – il nostro nuovo anno 0 -, l’attualità di Beckett è quanto mai evidente. Le città assomigliano sempre di più ai paesaggi surreali – in larga parte inanimati – tratteggiati da lui; mentre noi – i vivi e/o presunti tali -, estraniati e alienati, ci trasciniamo in giornate sempre uguali, che si susseguono, lente, senza stravolgimenti di sorta; e che evidenziano l’assurdità di un tempo congelato, coniugato al passato e povero di futuro”.