SuperNove

Dio, non raccogliere dal mio nespolo
Dio, non raccogliere dal mio nespolo

"Sai, Dio, quelle crepe sono piccole solo all’inizio. Ma se batti, e batti, e batti, e batti e ancora cazzo batti alla fine le cose si rompono. Le persone si rompono."

“La voce del padrone”, il diario di un mistico in cammino
“La voce del padrone”, il diario di un mistico in cammino

"La forza del disco sta nel suo impareggiabile equilibrio: brani eccentrici e originalissimi convivono con arie orchestrali classicheggianti; intricate basi elettro-rock si alternano a partiture d’archi ampie e trascinanti; il Battiato avanguardista ed elitario degli anni ’70 cede il passo a un personaggio raffinato ma alla moda, colto e sfacciatamente mainstream"

Vengo anche io
Vengo anche io

"Da adolescente hanno provato a farmi sentire “diversa” convinti che una persona con disabilità non possa provare sentimenti o stimoli sessuali, ma io li mettevo subito al loro posto".

Io non mi chiamo Cicciolina e tu non ti chiami Rocco
Io non mi chiamo Cicciolina e tu non ti chiami Rocco

"Perché, in fondo, il premio cos’è se non il nostro stesso piacere? E cosa c’è di più personale e unico del proprio piacere?" 

Habibi: documentare la realtà per scardinare gli stereotipi
Habibi: documentare la realtà per scardinare gli stereotipi

"Sono le emozioni di queste famiglie ad essere il centro del racconto, l’amore per questi dolcissimi bambini che rappresentano al tempo stesso un grande gesto di ribellione ad un contesto violento”.

Lasciatevi contagiare perché… In vino veritas, parola di Braida!
Lasciatevi contagiare perché… In vino veritas, parola di Braida!

“Per me il vino è crescita. Non è una metafora, lo so, ed in tutte le cose c’è sempre una crescita, nel senso che bisogna sempre studiare. Però il vino è versatile, non è statico, non è questa bottiglia di vetro, ha una versatilità che pochi altri prodotti hanno. Per me è sinonimo di voler crescere, di volersi mettere in gioco anche con lo sviluppo dei propri sensi fisici, estetici, di gusto. Il vino per un’anima curiosa è una roba da vivere una vita in maniera intensa".

“Amore di mamma, PORNO subito”
“Amore di mamma, PORNO subito”

"Quando un bambino ci chiede qualcosa sul sesso ci trasformiamo in un mix grottesco tra un'anguilla e una saponetta bagnata sotto la doccia".

previous arrow
next arrow
Dio, non raccogliere dal mio nespolo
Dio, non raccogliere dal mio nespolo

"Sai, Dio, quelle crepe sono piccole solo all’inizio. Ma se batti, e batti, e batti, e batti e ancora cazzo batti alla fine le cose si rompono. Le persone si rompono."

“La voce del padrone”, il diario di un mistico in cammino
“La voce del padrone”, il diario di un mistico in cammino

"La forza del disco sta nel suo impareggiabile equilibrio: brani eccentrici e originalissimi convivono con arie orchestrali classicheggianti; intricate basi elettro-rock si alternano a partiture d’archi ampie e trascinanti; il Battiato avanguardista ed elitario degli anni ’70 cede il passo a un personaggio raffinato ma alla moda, colto e sfacciatamente mainstream"

Vengo anche io
Vengo anche io

"Da adolescente hanno provato a farmi sentire “diversa” convinti che una persona con disabilità non possa provare sentimenti o stimoli sessuali, ma io li mettevo subito al loro posto".

Io non mi chiamo Cicciolina e tu non ti chiami Rocco
Io non mi chiamo Cicciolina e tu non ti chiami Rocco

"Perché, in fondo, il premio cos’è se non il nostro stesso piacere? E cosa c’è di più personale e unico del proprio piacere?" 

Habibi: documentare la realtà per scardinare gli stereotipi
Habibi: documentare la realtà per scardinare gli stereotipi

"Sono le emozioni di queste famiglie ad essere il centro del racconto, l’amore per questi dolcissimi bambini che rappresentano al tempo stesso un grande gesto di ribellione ad un contesto violento”.

Lasciatevi contagiare perché… In vino veritas, parola di Braida!
Lasciatevi contagiare perché… In vino veritas, parola di Braida!

“Per me il vino è crescita. Non è una metafora, lo so, ed in tutte le cose c’è sempre una crescita, nel senso che bisogna sempre studiare. Però il vino è versatile, non è statico, non è questa bottiglia di vetro, ha una versatilità che pochi altri prodotti hanno. Per me è sinonimo di voler crescere, di volersi mettere in gioco anche con lo sviluppo dei propri sensi fisici, estetici, di gusto. Il vino per un’anima curiosa è una roba da vivere una vita in maniera intensa".

“Amore di mamma, PORNO subito”
“Amore di mamma, PORNO subito”

"Quando un bambino ci chiede qualcosa sul sesso ci trasformiamo in un mix grottesco tra un'anguilla e una saponetta bagnata sotto la doccia".

previous arrow
next arrow

Sii Nova

Fai nova

Pensa Nova

Articoli Recenti
Attualità
Delia Lanzillotta

Vengo anche io

“Da adolescente hanno provato a farmi sentire “diversa” convinti che una persona con disabilità non possa provare sentimenti o stimoli sessuali, ma io li mettevo subito al loro posto”.

Continua »
Musica
Andrea Conti

“La voce del padrone”, il diario di un mistico in cammino

“La forza del disco sta nel suo impareggiabile equilibrio: brani eccentrici e originalissimi convivono con arie orchestrali classicheggianti; intricate basi elettro-rock si alternano a partiture d’archi ampie e trascinanti; il Battiato avanguardista ed elitario degli anni ’70 cede il passo a un personaggio raffinato ma alla moda, colto e sfacciatamente mainstream”

Continua »

Vuoi sapere chi siamo?

Iscriviti alla nostra newsletter

Dispaccio

Inserisci la tua email per iscriverti alla newsletter e ricevere ogni Domenica le notizie della settimana e ciò che ti sei perso su Nova

Nova è casa,
Relazione,
Voglia di mettersi in discussione.
È diversità, confronto e argomentazione,
Voglia di cambiare le cose.
Respirare Bellezza.

Possiamo Farlo Qui Tutti Insieme!
Puoi farlo anche tu!
Vieni e fai parte anche tu di Nova

Malika, siamo noi il tuo porto

“Questo, mia cara Malika, è un porto e no, i porti non affondano. Hai solo attraccato in quello sbagliato. Perchè, per le persone libere, tutto il mondo è un immenso porto.”

Pasqua Nova: sintesi di una palingenesi.

“È implicitamente inteso che nell’idea stessa di rinascita vengano incluse – da un lato – la liberazione da qualcosa e – dall’altro- la distruzione di qualcos’altro.
Pensiamo adesso al nostro sfortunato momento storico. È più che scontato asserire che tutti vogliamo liberarci dalla stretta soffocante della pandemia… ma è l’unica cosa di cui dovremmo liberarci? La risposta a questa domanda dipende, a sua volta, dal punto di vista con cui si sceglie di affrontare un’altra questione, che è la seguente: Il Covid19 può essere considerato una causa o un effetto?
Per quanto mi riguarda, la risposta è inequivocabilmente la seconda. Il virus è stato il catalizzatore perfetto di una crisi organica celata nell’ombra della nostra (a)normalità quotidiana”.

LA NOSTRA ATTUALITÀ
LA TUA FINESTRA SUL MONDO

Vengo anche io

“Da adolescente hanno provato a farmi sentire “diversa” convinti che una persona con disabilità non possa provare sentimenti o stimoli sessuali, ma io li mettevo subito al loro posto”.

Continua »

Nova è uno sguardo nel mondo

Scopri le nostre pagine
di Scrittura Creativa

“Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino. Noi leggiamo e scriviamo poesie, perché siamo membri della razza umana. E la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento. Ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita!”

Robin Williams, da L'Attimo Fuggente

Era una notte meravigliosa…

“Adesso la dea fantasia ha già intessuto con mano capricciosa la propria trama dorata e s’è data a sviluppare dinnanzi a lui i rabeschi di una vita immaginaria, estrosa e, chi lo sa, forse con quella mano capricciosa lo ha trasportato al settimo cielo di cristallo sollevandolo dal massiccio marciapiede lungo il quale egli procedeva verso casa.”

Porcellana

“L’affetto risicato che Giulio le gettava addosso, come ossa ai cani, si consumava in parabole brevi, nello squallore esausto di un monolocale, che, pur non essendo squallido, a furia di scoparci dentro, diventò tale – almeno agli occhi di Valentina.”

Al figlio che non ho conosciuto mai

“Vedi, figlio mio, mi sarebbe piaciuto portarti al mare, spiegarti il perché per me sia importante. Magari tu mi avresti fatto 3000 domande, perché sì, questo lo avresti preso da me.
Ed io, tra un sorriso ed una carezza, ti avrei risposto.”

Follia e pregiudizio, Merini e Bonansea: un confronto

“Dopotutto, osservando a confronto la storia della Merini e della Bonansea, seppur abbiano lottato contro pregiudizi e abbiano superato ostacoli molto diversi tra loro, si intuisce che la forza d’animo, prima o poi, viene comunque ripagata. Essere precursori è sempre complesso, ma dà immensa forza a quanti decidono di intraprendere quella stessa strada.”

Non so

“Già allora mi ero rassegnata all’idea che i tuoi occhi erano delle parentesi, degli incisi brevi che non terminavano mai col mio nome – porte serrate su una serrata interiorità.”