“Game over”. Il lato oscuro dei social network

“Si parla di giochi, di sfide e livelli, proprio come se fossimo in un videogioco. Tuttavia, in ballo, c’è la vita di persone reali. Inutile negare che di questi tempi il confine tra “virtuale” e “reale” sia sempre più labile, ma esso esiste e non possiamo dimenticarcene.”

L’essenziale di Spioncino

“È vero: non posso vedere quello che vedi tu, ma questo non significa che io non abbia altri modi di vedere. Vedo attraverso le cose, ne colgo l’essenza; mentre tu, affidandoti ai tuoi occhi, hai tralasciato l’essenziale.”

Come il cristallo

“Non è un problema confessare di sentire la mancanza di qualcuno, ammettere di essere stanchi, sottolineare la propria insoddisfazione: si tratta, bensì, di uno slancio per cambiare tutto ciò che non va”.